Menu Chiudi

Progetto Inverno 2020

Cari amici, con la trasparenza e l’onestà che abbiamo sempre cercato perseguire, desidero raccontarvi il percorso che ci ha portati a quello che oggi stiamo vivendo. Sin dal progetto estivo per far fronte a questa emergenza abbiamo intrapreso, con poche altre associazioni al nostro fianco, un percorso costruttivo e propositivo di dialogo e coinvolgimento dei vari Ministeri italiani e bielorussi per individuare un percorso concordato e sicuro che permettesse ai bambini di arrivare nel nostro paese anche se solo per un breve periodo. Purtroppo, come ben sapete, a fine luglio ci è stato comunicato da fonte ministeriale che non era possibile dare proseguimento a nessun tipo di risanamento durante l’estate. Seppur molto delusi, da settembre ancora una volta, piuttosto che subire gli eventi in maniera passiva e attendista, ci siamo rimboccati le maniche e, con altre associazioni che condividono la nostra visione, abbiamo cercato di creare i presupposti per ripartire con i progetti invernali. Dopo svariati tavoli di lavoro alla presenza di tutti i Ministeri competenti, si è arrivati alla stesura di un protocollo sanitario che sembrava soddisfare e dare le garanzie necessarie per far arrivare i bambini in tutta sicurezza.  Anche questa volta però gli eventi hanno superato le nostre possibilità di reazione, con una situazione pandemica che col tempo è diventata sempre più critica in Italia e ancor più in Bielorussia. In questa emergenza anche i vari Ministeri purtroppo non hanno più saputo darci una risposta univoca e coordinata e tutto questo ha reso di fatto irrealizzabile anche il progetto invernale. Rinunciare all’arrivo dei nostri bambini per il Natale, traguardo per il quale ci siamo battuti fino all’ultimo con la massima trasparenza e buona fede, ci spezza il cuore e al contempo ci porta ad una riflessione profonda sulle modalità con cui proseguire nella nostra missione mantenendo sempre al centro del nostro operato i bambini e le famiglie che con tanto amore li ospitano. Una riflessione che dovremo pensare e condividere con voi nelle prossime occasioni di incontro appena la situazione lo renderà possibile. In conclusione, vi prego di fare sempre riferimento a noi come associazione per tutte le notizie o perplessità, riceverete sempre tutto il supporto di cui avete bisogno, sconsigliandovi di seguire la scia di gruppi o pagine social dove proliferano notizie spesso errate o fuorvianti, negli anni crediamo di esserci guadagnati la vostra fiducia ed è giusto che voi riponiate la vostra nell’associazione di cui fate parte.

Francesco BIA

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti per offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.