Menu Chiudi

Il 26 aprile 1986 alle ore 1.23 circa avvenne quello che sarebbe passato alla storia come il peggiore disastro nucleare nella storia dell’uomo. Dopo trent’anni siamo ancora qui, noi come tanti altri, a cercare di porre un argine alla devastazione di un popolo e dei suoi figli, nel nostro piccolo continuiamo a prenderci cura di questi bambini che ancora oggi vivono il dramma di un territorio contaminato e di un’economia distrutta. Per ricordare questi trent’anni di sofferenza ma anche di speranza e di solidarietà abbiamo avviato una campagna di sensibilizzazione a favore delle ospitalità a scopo terapeutico, inoltre il giorno 26 alle 18.45 presso la Cattedrale di Bari verrà celebrata una messa in ricordo delle vittime di questo disastro a cui speriamo partecipiate numerosi.